bere
Written by A.S.D. Sportlab

Cosa bere durante una gara

Durante la riunione tecnica della maratona di Honolulu 1995 consigliai ai podisti di bere molto durante la gara. I meteorologi avevano infatti previsto una giornata di sole, con una temperatura molto vicina ai 30 gradi. Al termine della riunione, un attempato maratoneta si rivolse a tutti i podisti presenti affermando che non capiva perché si dovesse bere così tanto in corsa. Disse che lui aveva fatto tutte le sue maratone (in circa 3h30) senza mai bere un goccio d’acqua. L’indomani quel signore non tagliò il traguardo perché finì ricoverato per una forte disidratazione!

Tutti sappiamo invece quanto siano importanti i ristori durante le corse podistiche, siano esse gare di 10, 21, 42 o più chilometri. La necessità di bere in corsa è fondamentale per evitare la disidratazione, che si verifica quando l’organismo perde (a causa del clima, della lunghezza della gara, del ritmo di corsa e del peso corporeo) troppa acqua. E’ questo il motivo principale che deve spingere l’atleta a bere mentre corre. E poiché alla disidratazione si accompagna anche il colpo di calore (situazione molto pericolosa per l’organismo), l’acqua, in questo caso anche quella degli spugnaggi, è importante per abbassare la temperatura corporea.

Questi passaggi sono tratti da un bell’articolo di TN2 di alcuni anni fa ma certamente attuale ed interessante.
Articolo completo

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Per offrirti un'esperienza di navigazione in linea con le tue preferenze, utilizziamo cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi